Sicilia, l’isola mai vista

Scritto da Antica Dolceria Bonajuto ,
il 03 dicembre 2018

“Vista dall’alto, la Sicilia non somiglia affatto a ciò che se ne coglie al livello del suolo. E sembra persino che certi monumenti siano stati concepiti e realizzati per essere visti dall’ alto, anche se, all’ epoca della loro costruzione, ovviamente, l’elicottero non era stato inventato. Nessun architetto aveva la minima idea che un giorno potessero essere visti dal cielo”. E così la fantasia si scatena: Mozia appare un’isola-merletto con gli ordinati riquadri dei suoi filari di vigne; Grammichele e la sua pianta esagonale ricordano un’astronave nel cuore della Sicilia; Donnafugata e i giardini all’italiana fanno pensare a una piccola Versailles mentre a Selinunte, le colonne del tempio che riposano sul prato sembrano i giocattoli di una divinità bambina, frettolosamente e disordinatamente dimenticati “per terra”.

Dominique Fernandez

Dal 7 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019 nella doppia sede dell’Ex Convento del Carmine e della Fondazione Grimaldi di Modica, “L’isola mai vista” di Luigi Nifosì con oltre cento scatti aerei, in grande formato (100×70 cm): “Dai profondi abissi blu delle sue isole, alle vertigini delle montagne – si legge nella nota di presentazione – dal rigore assiale delle geometrie urbane, all’abbraccio rotondo e matematicamente perfetto dei teatri di pietra; dalla scarnificazione estrema delle isole all’energia primordiale dei vulcani, fino al silenzio rarefatto e remoto di siti archeologici e preistorici

Isola di Mozia

La mostra è ripartita in quattro sezioni: Archeologia, Città, Isole e Vulcani. Nell’ex Convento del Carmine sarà visibile il lavoro dedicato alle Città, alle Isole e ai Vulcani. Presso la Fondazione Grimaldi, gli scatti dedicati ai Siti Archeologici, Preistorici e Rupestri. L’autore da trent’anni documenta per gli studi di soprintendenze e atenei l’immenso giacimento dei tesori dell’arte, dell’urbanistica e della natura siciliana. Il suo è un mosaico di fotogrammi che, insieme, ricompongono nelle sue mille sfaccettature l’anima millenaria e multiculturale dell’isola più grande del Mediterraneo.

Palermo, Palazzina Cinese

La mostra “Sicilia, l’isola mai vista” di Luigi Nifosì, a cura di Uccio Barone, Tonino Cannata e Paolo Nifosì, è promossa dal Comune di Modica, dalla Fondazione Teatro Garibaldi e dalla Fondazione Grimaldi e realizzata grazie al supporto di Banca Agricola e Popolare di Ragusa, Cora Banche, Antica Dolceria Bonajuto, DM Barone e SOA Officine Ortopediche.

Catania, Teatro Romano e Odèon
Donnfaguta (Rg)
Segesta, teatro che guarda sul mare
Stromboli

Info Visite:

  • Ex Convento del Carmine (piazza Matteotti) dal lunedì al sabato 16-20, domenica e festivi 10-13 e 16-20 (aperto anche nei rossi di calendario di dicembre e gennaio);
  • Fondazione Grimaldi (corso Umberto 106) dal lunedì al sabato 9-13 e 16-20; domenica 16-20.
  • Ingresso 2 euro (biglietto valido per entrambe le sedi).
  • Contatti:fondazioneteatrogaribaldi.it; email info@fondazioneteatrogaribaldi.it.

Articoli della stessa Categoria

Modica / Raffaele Di Rosa

Modica / Raffaele Di Rosa

Nei momenti di silenzio, nelle albe, nei tramonti, di notte. Quando ci sono le sere di luna piena, che sia…

CHEF / LORENZO RUTA

CHEF / LORENZO RUTA

Lorenzo Ruta è lo chef della Taverna Migliore di Modica. Ha 31 anni, è modicano “doc” e ha l’espressione da…

Se vuoi ricevere i nostri prodotti per Natale ti invitiamo ad effettuare ordini non oltre il 12 dicembre
+