Carmelo Candiano

Scritto da Antica Dolceria Bonajuto,
il 08 gennaio 2018

Il documentario Carmelo Candiano, è stato realizzato da Bill Lagattuta e Judy Starkman (Mizzicafilms) tra la fine del 2016 e l’inizio del 2017 ed è stato messo online a novembre 2017. Pubblichiamo qui il documentario per intero con una nota degli autori.

 

Abbiamo incontrato per la prima volta Carmelo Candiano a Scicli, stavamo bevendo un caffè al Bar Millennium in Via Mormina Penna con Peppe Sava di RagusaNews.
Gli ho chiesto se conosceva Carmelo, perché volevamo fare il suo ritratto per un nostro progetto fotografico. Incredibilmente, in quel preciso istante, Carmelo apparve vicino al nostro tavolo. Ci siamo presentati e abbiamo preso un appuntamento per fargli il ritratto. Carmelo era molto cordiale, modesto, umile, e ci è piaciuto subito. Avevamo familiarità con il suo lavoro, ci ha accolto nel suo studio – era l’inizio della nostra collaborazione artistica e l’inizio della nostra amicizia. In seguito, Carmelo ci invitò a cena a casa sua, dove incontrammo sua moglie Enza e la loro figlia Elisabetta. Quello sarebbe stato il primo di molti pasti che avremmo condiviso insieme.
Carmelo è tipicamente siciliano nel modo in cui accoglie gli stranieri come noi. Siamo diventati subito parte della sua famiglia. Enza è una donna meravigliosa ed elisabetta è deliziosa. Abbiamo deciso di realizzare questo documentario “a causa” della sua personalità e della qualità delle sue opere. Le sue sculture sono un onesto riflesso della vita in Sicilia meridionale. Usa solo materiali locali e li presenta in modo semplice e forte. Carmelo ha studiato a Firenze e Venezia, ma ha deciso di tornare nella sua città natale, Scicli, per il suo amore per il paesaggio e  per l’apprezzamento per i suoi materiali nativi. Carmelo è un uomo serio e ha un cuore grande. Abbiamo sentito la sua sincerità dal momento in cui l’abbiamo incontrato.
Il nostro film è una storia d’amore – il nostro amore per la regione. E il nostro amore per Carmelo che condivide il nostro apprezzamento per la bellezza della natura della zona. In parte, il nostro film è stato progettato per ricordare ai cittadini della Val di Noto lo straordinario patrimonio che possiedono e che deve essere protetto a tutti i costi.

Bill Lagattuta e Judy Starkman

Articoli della stessa Categoria

FestiWall, Public Art Festival

FestiWall, Public Art Festival

FestiWall è il festival d’arte pubblica più a sud d’Europa. Per una settimana Ragusa si trasforma in un cantiere a…

SUD.

SUD.

Mi chiamo Vito Maria Grattacaso, sono nato ad Avellino e cresciuto in provincia di Salerno ed ho 25 anni. Sono…