Il “Dolce Sottobosco” di Vincenzo Candiano

Scritto da Antica Dolceria Bonajuto ,
il 24 Dicembre 2020

Lo chef Vincenzo Candiano lo ha voluto chiamare “Dolce Sottobosco“. Una nuova creazione, un dessert invernale che vede il cioccolato Bonajuto ancora una volta protagonista. Vincenzo, chef della Locanda Don Serafino di Ragusa, una stella Michelin, è uno tra gli chef italiani più interessanti e curiosi in azione. Ma siamo di parte, lo confessiamo: per noi è un amico e con lui abbiamo realizzato la nostra Xicara, preparato per cioccolata calda o fredda

Dolce Sottobosco – ci racconta Vincenzo – è un viaggio nei sapori della stagione più fredda, tra la dolcezza del tartufo di cioccolato e le lamelle del pregiato fungo, i funghetti di gianduia ai due cioccolati nascosti tra le foglie, il gelato di Miele ai funghi porcini, muschio di pistacchio ed un gustoso terriccio di crumble preparato con farina di castagne

Sono tre le tipologie di cioccolato Bonajuto utilizzate tra gli altri ingredienti, e lui stesso ci spiega come:

  • Bianco Sud, il nostro cioccolato bianco con zucchero integrale panela.Ne ricavo una ganache insieme alla pasta pura di nocciole IGP del Piemonte per dare forma al gambo dei funghi. Questo cioccolato impreziosito dai sentori dello speciale zucchero integrale Panela crea un ponte con “il tostato” delle nocciole donando alla ganache un gusto molto elegante e complesso
  • Messico – Bonajuto Bean to bar, una delle nostre nuove tavolette. Dato il sapore intenso e lungo e per la sensazione fruttata e di tabacco, lo uso per ricreare le foglie, e per dare equilibrio al dessert
  • Nativo Blanco – Bonajuto Bean to bar, tavoletta realizzata con cacao proveniente da Piura nel nord del Perù. Questo cioccolato non sembra neppure un fondente perché la dolcezza e gentilezza del cacao peruviano al palato mi hanno fatto pensare quasi ad un cioccolato al latte, ne ho ricavato pertanto una ganache sempre alla nocciola IGP del Piemonte da utilizzare come cappelle dei funghi e per i finti tartufi

Come detto siamo di parte, ma questo dolce ci ha sorpreso e siamo sicuri che, al di là di quanto scritto, sorprenderà anche chi avrà il desiderio e la possibilità di assaggiarlo.

Articoli della stessa Categoria

Newsletter Bonajuto

Vuoi ricevere la nostra newsletter mensile dove segnaliamo novità, promo e informazioni che ci riguardano?